Contenuto principale

Densitometria ossea DEXA

.Dove: Ospedale di Silandro, Radiologia
Quando: Su richiesta
Prenotazione: Centro Unico di Prenotazione, tel. 0473 264 000
Accesso: Impegnativa del medico di famiglia o specialista
Indicazione: in caso di sospetto di osteoporosi (perdita di massa ossea), per donne dopo la menopausa con aumentato rischio osteoporosi, per controlli dell'osteoporosi successivi o per monitorare la terapia, in caso di sospetto di osteomalacia, in caso di fratture ossee in assenza di trauma importanti, in caso di disturbi maschili e femminili ad elevato e chiaro rischio osteoporosi (ad es. di abuso di alcol e fumo da nicotina, casi di osteoporosi in famiglia, diabetici o carenze nutrizionali).
Medico responsabile: dott. Anton Wieser, primario della Radiologie

Che metodo di densitometria ossea viene offerto a Silandro?

La densitometria ossea informa sulla struttura e stabilitá delle ossa. Esistono diversi metodi di misurazione della densitá ossea: quello piú diffuso e l‘unico riconosciuto dalla WHO e dall‘Organizzazione centrale di osteologia come metodo di riferimento é la misurazione con la cosidetta „DXA“ (Dual-Energy X-Ray Absorptiometry), abbreviato „DEXA“.
La DEXA é basata su metodi radiologici convenzionali, impiega peró due tubi radiogeni a potenza differenziata. Con questo metodo la densitá ossea può essere determinata e indirettamente approssimata  tramite il contenuto di calcio e idrossiapatite. La DEXA riconosce la predisposizione ad una maggior riduzione del deposito di sali  minerali nelle ossa e conseguentemente all‘insorgenza dell‘osteoporosi. Possono quindi essere prescritte misure (dieta, attivitá fisica) e terapie (farmaci come ad es. gli alendronati), che arrestino l‘evoluzione.
Si stima che un terzo della popolazione femminile caucasica sopra i 50 anni soffra di osteoporosi e più del 75% di casi non vengono diagnosticati. Questa malattia porta a fragilitá delle ossa e ad un  maggior rischio fratture ossee, che si possono verificare anche a seguito di cadute non importanti. Ogni donna all‘inizio della menopausa dovrebbe sottoporsi ad una Dexa.

Come funziona la densitometria ossea?

L‘assorbimetria radiologica a doppio spettro (DEXA)  é la procedura standard consigliata per la misurazione della densitá ossea. Vengono esaminati l‘articolazione dell‘anca e la colonna vertebrale lombare (eccezionalmente l‘articolazione del polso). L‘esame mette in evidenza giá ad una bassa esposizione radiogena piccoli cambiamenti della densitá ossea.

Che rischi ci sono?

Uno svantaggio di quasi tutti i metodi per la misurazione della densitá ossea é che vengono impiegati raggi x. L‘esposizione alle radiazioni delle apparecchiature DEXA moderne va da ca. 1 fino a 6 µSv . Questo é un dato di gran lunga inferiore della media annuale da esposizione attraverso le radiazioni terrestri (ca. 2 µSv).

Come viene eseguita la densitometria ossea?

Preparazione della o del paziente

  • liberarsi di tutti gli oggetti metallici
  • nessuna radiografia Barium negli ultimi sette giorni

altrimenti non é necessaria alcuna preparazione, non é richiesto il digiuno.

Durata dell‘esame: ca. da 20 a 30 minuti totali. L‘esame stesso dura 10 minuti ca. La/il paziente si sdraia su di un lettino simile ad un lettino per le visite e durante l‘esame non puó muoversi. Vengono eseguite radiografie al segmento superiore del femore come pure alle vertebre lombari.

Ulteriori informazioni vedi foglio informativo "Densitometria ossea all'Ospedale di Merano".