Contenuto principale

Prevenzione prostata

Il nostro obiettivo è che gli uomini che rientrano nel bacino d'utenza di nostra competenza si sottopongano allo screening della prostata. Uomini sopra i 45 anni dovrebbero sottoporsi periodicamente a visite di controllo.

Un tumore alla prostata cresce molto lentamente e per diversi anni non evidenzia stati di dolore. Pertanto risulta importante, attraverso controlli annuali, accorgersi in tempo dei "cambiamenti" che possono essere curati con grande successo.

Nel 2003, la Divisione di Urologia in collaborazione con il Servizio di Medicina di Base e la maggior parte dei Medici di Famiglia del bacino di utenza aziendale ha dato inizio ad un progetto di prevenzione: I medici di base, in diverse serate informative, hanno partecipato alla formazione al fine di offrire ai pazienti maschi informazioni e visite specifiche di prevenzione. Obiettivo è sensibilizzare ed incentivare la prevenzione di tutti gli uomini a partire dal quarantacinquesimo anno di etá (giá prima se vi sono malattie alla prostata in famiglia).

Se il Medico di Famiglia constata, durante la visita (incl. palpazione) delle mutazioni sospette di un tumore, il paziente viene inviato nella Divisione di Urologia per la successiva diagnosi (esame del sangue PSA, eventualmente biopsia) e terapia.

Ulteriori informazioni: Divisione di Urologia, Servizio Medicina di Base e Medici di Famiglia coinvolti.