Contenuto principale

News

Azienda Sanitaria dell'Alto Adige | 27.05.2022 | 09:57

29 maggio 2022: Giornata nazionale del sollievo

Ogni anno, alla fine di maggio, l'Italia celebra la Giornata nazionale del sollievo. L'obiettivo è quello di sensibilizzare la popolazione sul tema del dolore in qualsiasi sua forma, compresa quella mentale, e sui modi per alleviarlo. Si tratta di un aspetto particolarmente importante per coloro che si trovano nell'ultima fase della vita a causa di una malattia incurabile.

Foto: 123rfZoomansichtFoto: 123rf

Quest’anno si celebrerà la 21esima Giornata nazionale del sollievo. Questa commemorazione ha lo scopo di sensibilizzare, attraverso alcuni eventi informativi, sulla possibilità di alleviare le sofferenze fisiche e mentali delle persone malate. La giornata è dedicata soprattutto a coloro che non hanno più possibilità di guarigione, ma che possono essere alleviati dal dolore.

“È importante portare questo tema all'attenzione dell'opinione pubblica", sottolinea Massimo Bernardo, Direttore della Struttura Complessa Aziendale Palliative Care. "Come servizio abbiamo sempre colto l’occasione di questa giornata per sensibilizzare la cittadinanza sui temi del dolore e delle cure palliative organizzando numerosi eventi. Negli ultimi due anni questo non è stato purtroppo possibile a causa della pandemia.”

Quest'anno, in tutta Italia, il programma degli eventi rimane ancora ridotto. Ad esempio è stata annullata la conferenza stampa per la consegna del Premio "Gerbèra d'oro", riconoscimento offerto dalla Fondazione Nazionale “Gigi Ghirotti” e dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome ad un'azienda sanitaria o a un Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico – IRCCS che si siano distinti per il buon funzionamento dei servizi alla persona, anche in tema di terapia del dolore, contribuendo in modo tangibile allo sviluppo della cultura del sollievo dalla sofferenza fisica e morale.

A Bolzano, in occasione di questa Giornata, sarà organizzato un seminario di formazione dal titolo "Parole e fiducia - i due pilastri della buona cura" dedicato a volontari/e operatori/trici del settore palliativo, che comprenderà anche diversi workshop.

Il seminario è organizzato in collaborazione con l’Associazione “Il Papavero- der Mohn” che sostiene le cure palliative. Il relatore sarà il dott. Sandro Spinsanti, Professore di Etica medica e noto autore a livello nazionale di numerose pubblicazioni, ed il tema centrale sarà quello delle cure palliative, "dove l’importanza di dare sollievo alla sofferenza ed attenzione ai bisogni della persona è di primaria importanza", come recita la locandina dell'evento.
Anche perché, prendersi cura di persone con malattie croniche in fase avanzata e alleviare il loro dolore mentale e fisico, è un compito a cui il personale medico e infermieristico si dedica tutto l'anno, non solo per un giorno.

(PAS/TDB)



Altre notizie di questa categoria