Contenuto principale

News

Vaccinazione Anti Covid - Comunicato dell'Azienda sanitaria | 19.11.2021 | 15:44

Vaccinazione Covid - colmare le lacune nelle vaccinazioni e aumentare i richiami

La settimana scorsa anche in Alto Adige sono aumentati i numeri delle vaccinazioni: 13.046 persone hanno ricevuto una dose vaccinale, per 8.239 si è trattato di un richiamo. Alla luce dell'attuale drammatica situazione pandemica, è importante non solo colmare le esistenti lacune rispetto alle persone vaccinate, ma anche eseguire il richiamo per aumentare la protezione vaccinale.

Vaccinazione Covid - colmare le lacune nelle vaccinazioni e aumentare i richiami; foto: 123rfZoomansichtVaccinazione Covid - colmare le lacune nelle vaccinazioni e aumentare i richiami; foto: 123rf

Alla data di giovedì 18 novembre, il 78,8% della popolazione vaccinabile di età superiore ai 12 anni aveva completato l'immunizzazione di base contro un'infezione da coronavirus. Questo corrisponde esattamente al 69,1% della popolazione totale della provincia. Il report di ieri sui vaccini anticovid inoculati in Alto Adige riportava un totale di 737.514 dosi. Il numero di vaccinazioni somministrate nell'ultima settimana è dunque stato pari a 13.046 dosi, questo significa che vi è stato un aumento della richiesta. 1.871 erano prime dosi, 2.936 seconde dosi, mentre il maggior numero di inoculi, vale a dire 8.239, erano richiami.

Uno sguardo ai paesi limitrofi mostra chiaramente che c'è una correlazione tra il tasso di copertura vaccinale e i numeri delle infezioni. Dove il tasso di vaccinazione è ancora basso, le cifre dell'infezione sono attualmente alle stelle. In Alto Adige, al 14 novembre, il tasso di vaccinazione tra gli over 60 era esattamente dell'88,5%; l'11,5% delle persone appartenenti alle fasce d’età più avanzata non è quindi ancora vaccinato. Tra i gruppi di età inferiore ai 60 anni, il 77,4% è stato nel frattempo vaccinato, mentre il 22,6% non è ancora vaccinato. Si tratta di cifre troppo alte, soprattutto ora, quando la situazione delle infezioni in Alto Adige sta peggiorando drammaticamente ed è importante colmare rapidamente queste lacune.

L’Assessore provinciale Thomas Widmann commenta così la situazione nella provincia: "La situazione pandemica è molto preoccupante e continuerà a peggiorare. Quello che sta accadendo in Austria, a pochi chilometri da noi, dove un lockdown nazionale non può più essere evitato, deve essere un incentivo: possiamo ancora reagire vaccinando, vaccinando, vaccinando! Il virus ora circola così fortemente che è quasi inevitabile entrare prima o poi in contatto con esso - ma la vaccinazione previene i decorsi gravi. Pertanto, la nostra attenzione rimane sulle prime dosi di vaccino, ma anche sulle vaccinazioni di richiamo. Inoltre, faccio un forte appello affinché vengano più che mai rispettate le regole di prevenzione per limitare i contagi e richiamo tutta la popolazione alla massima vigilanza".

Il Direttore generale Florian Zerzer in merito alla vaccinazione di richiamo: "A partire dalla giornata di ieri la vaccinazione di richiamo viene offerta a tutta la popolazione e a tutte le fasce d'età, a condizione che siano passati almeno 6 mesi dall'ultima vaccinazione. Il numero delle prenotazioni ha evidenziato un grande interesse e questo dimostra che la nostra offerta è stata accolta bene. Esorto tutti e tutte a vaccinarsi il prima possibile. Gli studi scientifici hanno dimostrato che un richiamo contribuisce significativamente a rafforzare la protezione vaccinale.”

Un’arma molto importante nella lotta al Covid è la somministrazione delle vaccinazioni di richiamo o booster. Da ieri, giovedì 18 novembre, le prenotazioni per la vaccinazione di richiamo sono aperte alle persone di tutte le età che hanno completato la loro immunizzazione di base almeno 6 mesi fa. Questo riguarda attualmente un totale di 93.469 persone.

Già nella prima giornata di apertura delle prenotazioni per le dosi di richiamo sono stati fissati 5.502 appuntamenti, 4.358 di queste prenotazioni sono state effettuate online. Alle ore 16.30 di oggi (19.11.) erano già arrivate 3.722 richieste per vaccini covid, di cui 185 per prime dosi e 3.537 per terze dosi. Rispetto alla settimana scorsa, la richiesta di terze dosi è aumentata del 186%, mentre per le prime dosi c’è stato un aumento del 58%.

È possibile prenotare un appuntamento per eseguire il booster anche se non sono ancora trascorsi 6 mesi dall’ultima dose e selezionare un appuntamento per eseguire la vaccinazione alla scadenza prevista. È possibile eseguire una vaccinazione di richiamo anche nelle giornate ad accesso libero, vale a dire senza prenotazione.

Dei 4.070 residenti nelle case di riposo dell’Alto Adige, 3.351 hanno già ricevuto la terza dose e il tasso di copertura vaccinale con la terza dose nelle residenze per anziani è già dell'82,3%.

I cittadini e le cittadine possono attualmente scegliere tra diverse offerte vaccinali. Dall'11 novembre, anche circa 40 farmacie hanno aderito alla campagna vaccinale e, fino ad ora, 123 persone hanno approfittato di questa offerta. La procedura per le vaccinazioni anticovid viene gestita autonomamente da ogni farmacia. I cittadini e le cittadine possono rivolgersi direttamente alla propria farmacia di fiducia per avere ulteriori informazioni. La lista delle farmacie aderenti è pubblicata sul sito web dell’Azienda sanitaria dell'Alto Adige al seguente link: https://www.vaccinazioneanticovid.it/it/appuntamenti-vaccinali/la-vaccinazione-in-farmacia

L’Azienda sanitaria dell'Alto Adige continua ad offrire numerosi appuntamenti per eseguire la vaccinazione sia con che senza prenotazione. Domani, sabato 20 novembre, a Malles, Brunico, San Martino in Badia (nel pomeriggio), Renon e Selva Gardena sarà possibile eseguire il vaccino senza prenotazione. Sempre domani, presso il Centro vaccinale di Bressanone, le vaccinazioni verranno offerte sia con che senza prenotazione. Appuntamenti per le vaccinazioni con prenotazione saranno disponibili a Brunico, San Martino in Badia (al mattino) e al Centro vaccinale di Bolzano.

Per domenica 21 novembre, davanti al Palaonda di Bolzano, è stato organizzato uno speciale appuntamento per le vaccinazioni, durante il quale l'HC Südtirol Alperia donerà 100 buoni per assistere ad una partita di hockey su ghiaccio alle prime 100 persone che si faranno vaccinare. Anche domenica, previa prenotazione, sarà possibile farsi vaccinare presso il Centro vaccinale della Nuova Clinica dell'Ospedale di Bolzano.

Tutti gli appuntamenti vaccinali presso i centri vaccinali sono disponibili sul sito web dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige al seguente link: https://www.vaccinazioneanticovid.it/it/appuntamenti-vaccinali/tutti-gli-appuntamenti

Per eseguire la vaccinazione Covid presso uno dei Centri vaccinali, se qualcuno lo desidera, può anche prenotare un appuntamento online su https://sanibook.sabes.it/, oppure telefonare, dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 16.00, al Centro Unico di Prenotazione Provinciale: tel. 0471 100999.

Il report attuale del vaccino – i dati più importanti in breve
Di seguito descriviamo i numeri più importanti (situazione al 18/11/2021) riguardanti le vaccinazioni in Alto Adige già somministrate.

Vaccinazioni in totale (in paragone all’ultima settimana)
Dosi di vaccino somministrate: 737.514 (+13.046)
Prime dosi: 379.478 (+1.871)
Seconde dosi: 330.021 (+2.936)
Terze dosi: 28.015 (+8.239)
Persone interamente vaccinate: 370.090 (+2.535)

Vaccinazioni suddivise per gruppi di popolazione
Persone con più di 80 anni
Questo gruppo di persone comprende 33.732 persone
Prima dose: 29.334
Seconda dose: 27.628
Terze dosi: 12.440

Persone con più di 70 anni
Questo gruppo di persone comprende 46.417 persone
Prima dose: 40.983
Seconda dose: 37.196
Terze dosi: 4.545

Persone con più di 60 anni
Questo gruppo di persone comprende: 58.927 persone
Prima dose: 50.490
Seconda dose: 44.487
Terze dosi: 3.953

Persone sopra 50 anni
Questo gruppo di persone comprende: 84.804 persone
Prima dose: 70.132
Seconda dose: 61.675
Terze dosi: 3.135

Persone sopra 40 anni
Questo gruppo di persone comprende: 74.448 persone
Prima dose: 60.320
Seconda dose: 51.945
Terze dosi: 2.153

Persone sopra 30 anni
Questo gruppo di persone comprende: 63.481 persone
Prima dose: 49.745
Seconda dose: 41.581
Terze dosi: 1.129

Persone sopra 20 anni
Questo gruppo di persone comprende: 61.285 persone
Prima dose: 48.736
Seconda dose: 41.118
Terze dosi: 616

Persone di 16-19 anni
Questo gruppo di persone comprende: 23.242 persone
Prima dose: 17.812
Seconda dose: 14.893
Terze dosi: 42

Persone di 12-15 anni
Questo gruppo di persone comprende: 23.121 persone
Prima dose: 11.926
Seconda dose: 9.498
Terze dosi: 2

Persone che sono protette da un’infezione, poiché sono vaccinate, rispettivamente risultate positive al test negli scorsi 3 mesi:
gruppo 80+: 87,4%; 70+: 88,6%; 60+: 86,2%; 50+: 83,4%; 40+: 82,0%; 12-39: 76,7%.

Vaccinazioni suddivise per tipologia di vaccino
Pfizer BioNTech
Prima dose: 272.568
Seconda dose: 252.568
Terze dosi: 28.015
Moderna
Prima dose: 33.569
Seconda dose: 31.857
Vaxzevria (ex AstraZeneca)
Prima dose: 60.447
Seconda dose: 45.596
Johnson & Johnson
Prima dose: 12.894

Informazioni sulla campagna vaccinale e prenotazioni: www.vaccinazioneanticovid.it

Informazioni per i media: Ripartizione Comunicazione, Azienda sanitaria

(VS/TDB)



Altre notizie di questa categoria