Contenuto principale

News

Azienda Sanitaria dell'Alto Adige | 10.11.2021 | 15:45

Delegazione dell’Ordine dei Medici austriaco

Per due giorni, più precisamente dall'8 al 9 novembre 2021, una delegazione dell'Ordine dei Medici austriaco era in Alto Adige per un tour. La Direzione dell’Azienda sanitaria dell'Alto Adige non ha perso l'occasione per mostrare agli ospiti una parte del Sistema Sanitario pubblico.

Sopralluogo alla Nuova Clinica di BolzanoZoomansichtSopralluogo alla Nuova Clinica di Bolzano

Il Direttore generale Florian Zerzer, insieme ad alcuni/e rappresentanti della Direzione aziendale, ha accolto gli ospiti nella Nuova Clinica dell’Ospedale di Bolzano e ha mostrato alla delegazione, composta da quattro membri, i locali del nuovo edificio. Dopo un intenso scambio di opinioni ed il pranzo presso la mensa dell'ospedale di Bolzano – era un "Green Monday", cioè una giornata con cibo privo di prodotti animali – un gruppo ristretto ha incontrato l'Assessore alla Salute Thomas Widmann. 

È emerso che, al di qua e al di là del Brennero, i problemi sono gli stessi: il Covid sta facendo sentire i suoi effetti in maniera ancora più forte nel paese confinante. Pertanto, gli ospiti hanno seguito con particolare interesse le spiegazioni dei responsabili dell’Unità aziendale Covid, Marc Kaufmann e Patrick Franzoni.

Ma si è parlato anche della carenza di medici e di come incentivare i giovani talenti: il Primario facente funzioni del Servizio per l'Innovazione e la Ricerca, Michael Mian, ad esempio, ha illustrato le recenti collaborazioni con le Università di Salisburgo ed Amburgo, ma anche quelle con le Università di Innsbruck, Verona, Padova e Riga, che esistono da molti anni e presso le quali i futuri medici dell'Alto Adige possono studiare e fare ricerca.

Il Direttore generale Florian Zerzer e l’Assessore provinciale Thomas Widmann hanno ringraziato i rappresentanti dell'Ordine dei Medici austriaco per il loro sostegno nella formazione di medici specialisti. Grazie al modello di formazione austriaco, hanno detto, in Alto Adige è stato possibile creare condizioni di lavoro molto più attraenti per i giovani medici.  

Le ultime tappe del "tour” altoatesino hanno portato i visitatori in un ospedale di base, vale a dire l'Ospedale di Vipiteno, dove sono stati accolti dalla Direttrice comprensoriale Christine Zelger, dal Coordinatore medico Markus Markart e dal Direttore medico Michael Engl. I visitatori austriaci erano particolarmente interessati al reparto di Neuroriabilitazione, che è diretto da Leopold Saltuari, un noto specialista che lavora in Austria. Il reparto di Neuroriabilitazione di Vipiteno è la dimostrazione che anche un ospedale di base può rappresentare un fiore all’occhiello. 

All’incontro hanno partecipato:

  • Harald Mayer, Vicepresidente dell'Ordine dei Medici austriaco e Presidente della Federazione per i medici dipendenti
  • Daniel von Langen, rappresentante di tutti i medici in formazione
  • Lukas Stärker, Direttore d’ufficio dell’Ordine dei Medici austriaco
  • Christoph Steinacker, Capo-Dipartimento della Federazione per i medici dipendenti

Informazioni per i media:
Rip. Comunicazione, Azienda sanitaria dell'Alto Adige

(SF/TDB)


Foto di gruppo con delegazione Zoomansicht Foto di gruppo con delegazione

Altre notizie di questa categoria