Contenuto principale

Coronavirus – Comunicato dell’Azienda sanitaria | 11.02.2022 | 10:23

Coronavirus: 110 casi positivi da PCR e 913 test antigenici positivi

I laboratori dell'Azienda sanitaria nelle ultime 24 ore hanno effettuato 953 tamponi PCR e registrato 110 nuovi casi positivi. Inoltre 913 test antigenici positivi.

foto: 123rfZoomansichtfoto: 123rf

A livello provinciale ad oggi (11 febbraio) sono stati effettuati in totale 834.843 tamponi su 292.019 persone.

I numeri in breve:

Test PCR:

Tamponi effettuati ieri (10 febbraio): 953

Nuovi casi testati positivi da PCR: 110

Numero delle persone testate positive al coronavirus: 179.111*

Numero complessivo dei tamponi effettuati: 834.843

Numero delle persone sottoposte al test PCR: 292.019 (+149)

Test antigenici:

Numero complessivo test antigenici: 3.237.955

Test antigenici eseguiti ieri: 8.586

Numero delle persone testate positive dai test antigenici: 913

Test nasali eseguiti fino al 10.02.2022: 1.427.316 test totali, 16.038 risultati positivi, di cui 2.510 confermati, 479 PCR negativi.

Dati casi positivi del 10.02. per fascia d'età:
0-9: 193 = 19%
10-19: 239 = 23%
20-29: 108 = 11%
30-39: 130 = 13%
40-49: 134 = 13%
50-59: 123 = 12%
60-69: 46 = 4%
70-79: 26 = 3%
80-89: 17 = 2%
90-99: 7 = 1%
100+: 0 = 0%
Totale: 1.023 = 100%

Altri dati:

Pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri: 114

Pazienti Covid-19 ricoverati nelle strutture private convenzionate (postacuti): 106 (agg. al 07.02.)

Pazienti Covid-19 in isolamento nelle strutture di Colle Isarco: 25

Numero di pazienti Covid ricoverati in reparti di terapia intensiva: 8

Decessi complessivi (incluse le case di riposo): 1.380 (+4; 2M: 70+, 90+, 2F: 60+, 70+)

Persone in quarantena/isolamento domiciliare: 15.569

Persone che hanno concluso la quarantena e l'isolamento domiciliare: 263.219

Persone alle quali sinora sono state imposte misure di quarantena obbligatoria o isolamento: 278.788

Guariti totali: 163.594 (+1.536)

*Il numero delle persone testate positive al coronavirus di ieri (10.02.) è stato corretto da 178.091 a 178.090 dalla ripartizione informatica a fronte di un ricalcolo.

Informazioni sullo stato vaccinale dei degenti (vedi anche grafica):

Anche con l' 8 febbraio (giorno di riferimento) è confermato che il rischio di sviluppare gravi complicazioni è significativamente più alto per i non vaccinati.

Al giorno di riferimento, infatti, 2 persone immunizzate e 5 non vaccinate hanno richiesto cure intensive. Il dato, in rapporto all’ordine di misura dei 100.000 soggetti vaccinati o senza vaccino, indica che il rischio di essere ricoverati in terapia intensiva è circa 18 volte più alto per coloro che sono privi di scudo vaccinale (vedi grafica).

Inoltre, si rileva che le/i pazienti ricoverate/i tra i vaccinati hanno lasciato trascorrere in media 267 giorni dall’ultima inoculazione. Pertanto, la capacità protettiva data dalla vaccinazione era in questi casi già fortemente calata.

Ci sono 81 pazienti nei reparti ordinari, 47 dei quali non immunizzati. Il dato, rapportato al gruppo di popolazione vaccinata o non vaccinata, si traduce in un rischio 10 volte maggiore per i non vaccinati di dover ricorrere all’ospedalizzazione.

Un confronto anagrafico – sempre su 100.000 persone vaccinate o non vaccinate – mostra anche un’ulteriore tendenza: i soggetti sopra i 70 anni hanno un rischio 15 volte superiore di finire in un nosocomio, quelli sotto i 70 anni 16 volte superiore. Nell’analisi sono presi in considerazione unicamente le/i paziente/i ospedalizzate/i a causa di un’infezione da Covid-19.

(SF)



Altre notizie di questa categoria