Contenuto principale

Vaccinazione Anti Covid - Comunicato dell'Azienda sanitaria | 11.03.2021 | 18:42

AstraZeneca: lotto attualmente non in uso per vaccinare in Alto Adige

A seguito di segnalazioni di eventi avversi temporalmente correlati alla somministrazione di dosi di uno specifico lotto di vaccino di AstraZeneca, l'Agenzia Italiana del Farmaco ha deciso di sospendere l'uso del vaccino con numero di lotto ABV2856.

Foto: 123rfZoomansichtFoto: 123rf

Allo stesso tempo, l'Agenzia Italiana del Farmaco sottolinea che al momento non è noto alcun nesso causale tra la somministrazione del vaccino e gli eventi avversi.

Le dosi di vaccino AstraZeneca attualmente a disposizione del Servizio Sanitario dell'Alto Adige non appartengono a questo lotto. Pertanto, l´Azienda Sanitaria dell'Alto Adige sta continuando la vaccinazione come previsto.

All'inizio di febbraio, l´Azienda Sanitaria dell'Alto Adige aveva ricevuto e applicato 2.520 dosi di questo lotto; finora non ci risultano pervenute segnalazioni su gravi effetti avversi legati alla vaccinazione in Alto Adige di questo vaccino.

L'Agenzia europea per i medicinali (EMA) afferma anche che attualmente non ci sono prove che i casi di disturbi della coagulazione in Danimarca e in altri paesi siano stati scatenati dalla vaccinazione con il vaccino di AstraZeneca.

Questa dichiarazione è stata necessaria dopo che la Danimarca e altri paesi hanno temporaneamente sospeso la vaccinazione con il vaccino di AstraZeneca a seguito di segnalazioni.

Il comitato di sicurezza dell'Agenzia europea per i medicinali (EMA) è già stato attivato, sta esaminando le prove e indagando sui casi segnalati provenienti da questo lotto, così come qualsiasi altro caso di eventi tromboembolici e altri incidenti legati a coaguli di sangue segnalati in seguito alla vaccinazione. Le informazioni disponibili ad oggi indicano che il numero di eventi tromboembolici non è più alto negli individui vaccinati che nella popolazione generale. A partire dal 9 marzo 2021, sono stati riportati 22 casi di eventi tromboembolici tra i 3 milioni di persone vaccinate con il vaccino COVID 19 di AstraZeneca in Europa.

(PAS/HM)



Altre notizie di questa categoria