Contenuto principale

Azienda Sanitaria dell'Alto Adige | 04.08.2022 | 21:07

Elettromobilità per l’Azienda sanitaria

L’Azienda sanitaria dà il buon esempio: il parco macchine sarà pian piano rinnovato grazie all’acquisto di auto elettriche. La prima fornitura è stata consegnata oggi (4 agosto) con 23 piccole e-car. Ciò consentirà di risparmiare 43 tonnellate emissioni di CO2 all'anno.

d.s.a.d.: Il Direttore di dipartimento Günther Burger, il Coordinatore amministrativo Luca Armanaschi, il Direttore generale Florian Zerzer ed il Direttore d'ufficio Francesco GullottiZoomansichtd.s.a.d.: Il Direttore di dipartimento Günther Burger, il Coordinatore amministrativo Luca Armanaschi, il Direttore generale Florian Zerzer ed il Direttore d'ufficio Francesco Gullotti

"In questo modo compiamo un passo importante verso la tutela del clima", afferma il Direttore generale Florian Zerzer, riferendosi all'acquisto delle 23 Renault Twingo. "Questi modelli circoleranno in tutto l'Alto Adige e prenderanno il posto di quelli più vecchi e più inquinanti. Le auto di classe Euro 4 o inferiore verranno sostituite. I nostri collaboratori e le nostre collaboratrici potranno così già contribuire attivamente alla tutela del clima quando viaggeranno per lavoro." 

Presso l'Ospedale di Bolzano sono state allestite delle stazioni di ricarica dedicate alle auto elettriche di piccole dimensioni e ne seguiranno altre. Punti di ricarica verranno installati anche presso il più grande Distretto sanitario del Comprensorio di Bolzano nonché presso la nuova sede dell’Azienda sanitaria in via Edison. Luca Armanaschi, Coordinatore amministrativo del Comprensorio sanitario di Bolzano, è soddisfatto che la consegna sia avvenuta senza problemi: "Le auto sono state acquistate tramite una gara d'appalto congiunta e ne seguiranno altre. Si tratta di un passo molto importante verso una mobilità sempre più ecosostenibile. Noi, come Comprensorio di Bolzano, riceveremo 12 e-car. Si tratta dei mezzi ideali per muoversi in città o per effettuare brevi viaggi nei dintorni del capoluogo".

Punti per il rifornimento di energia pulita sono stati, o saranno a breve, installati anche negli altri Comprensori. Alcune delle e-car sono infatti destinate ai Comprensori sanitari di Merano, Bressanone e Brunico. 

Chiunque, in futuro, riceverà ad esempio la visita di un infermiere di distretto dovrà quindi drizzare le orecchie: le nuove auto elettriche non solo funzionano in modo "pulito", ma sono anche particolarmente silenziose.

Informazioni per i media: Ripartizione Comunicazione dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige

(SF/TDB)


D'ora in poi Vi capiterà di incontrare queste macchine, soprattutto nelle zone urbane Zoomansicht D'ora in poi Vi capiterà di incontrare queste macchine, soprattutto nelle zone urbane
Ecco la flotta ecologica Zoomansicht Ecco la flotta ecologica

Altre notizie di questa categoria