Contenuto principale

Azienda Sanitaria dell'Alto Adige | 31.05.2019 | 13:59

Tre nuovi primari nel comprensorio di Brunico

Negli ultimi due mesi nel Comprensorio Sanitari di Brunico sono stati nominati tre nuovi primari. Herbert Hanni che assumerà la dirigenza del reparto di ginecologia ed ostetricia dell’ospedale di Brunico e San Candido, Markus Huber sarà il primario del Servizio Psichiatrico ed il Gregorio Rungger il primario del reparto di neurologia.

(d.s.) Michele Sommavilla (Direttore medico Ospedale), Marco Pizzinini (Coordinatore sanitario), Walter Amhof, Florian Zerzer, Herbert Hanni, Markus Huber, Gregorio Rungger, Thomas Lanthaler, Thomas WidmannZoomansicht(d.s.) Michele Sommavilla (Direttore medico Ospedale), Marco Pizzinini (Coordinatore sanitario), Walter Amhof, Florian Zerzer, Herbert Hanni, Markus Huber, Gregorio Rungger, Thomas Lanthaler, Thomas Widmann

Per il Comprensorio Sanitario di Brunico è stato un giorno di gioia. In presenza dell’Assessore alla Sanità Thomas Widmann, del Direttore Generale Florian Zerzer e del Direttore Sanitario Thomas Lanthaler, il Comprensorio Sanitario di Brunico ha presentato ufficialmente i nuovi primari. Il direttore del Comprensorio Walter Amhof ed il Coordinatore Sanitario Marco Pizzinini hanno dato loro il benvenuto. Il Direttore Sanitario Thomas Lanthaler ha scorso i loro curriculum vitae ponendo l'accento in particolare sulle loro qualifiche professionali. Infine, la parola è passata ai nuovi primari che hanno descritto quali saranno i loro propositi ed idee per il futuro.

Herbert Hanni ha lavorato più di 20 anni in qualità di medico specialista in ginecologia ed ostetricia, assieme ad esperti come Josef Huber, Bruno Engl e Martin Steinkasserer, collaborando a molti progetti sulla creazione del reparto. A luglio 2017 gli è stato conferito l’incarico di primario del reparto di ginecologia ed ostetricia presso il Comprensorio Sanitario di Bressanone e Vipiteno, dal 1° giugno ritorna nel Comprensorio Sanitario di Brunico. La sua competenza riguarda l’ambito dell’assistenza ginecologica di base, assistenza alla gravidanza e la responsabilità del reparto neonatale dell’ospedale di Brunico. Hanni porrà particolare attenzione alla senologia, della quale ha senza dubbio dimostrato di avere in merito una competenza professionale così come alla collaborazione aziendale per l’assistenza dei pazienti oncologici. Anche al Centro Provinciale di Procreazione Medicalmente Assistita sarà dedicata particolare attenzione, dove Hanni desidererebbe, tra l’altro, che la struttura possa essere adeguata in modo che possa soddisfare i requisiti strutturali necessari.

Markus Huber lavora già dal 1998 presso la psichiatria dell’Ospedale di Brunico. Il noto prof. Hinterhuber conosciuto oltre i confini di Brunico, cosi come il primario Schwitzer, lo hanno affiancato durante la sua formazione specialistica e gli hanno trasmesso l’interesse per la psichiatria. Huber si è specializzato in neuropsichiatria infantile, nei disturbi ADHS dove ha fatto presto carriera. Inoltre, è un esperto in psicoterapia e terapia sistemica familiare. Huber considera particolarmente importante soprattutto il lavoro in rete tra la psichatria e le strutture della comunità comprensoriale della Valle Pusteria, come per esempio il “Sägemüllerhof”, Trayah, la cooperativa sociale EOS per bambini ed adolescenti con problemi psichiatrici, case di riposo, nonché familiari di persone con malattie psichiatriche, come l’associazione “Lichtung” o “Ariadne”.

Gregorio Rungger nativo di Marebbe, ha frequentato la scuola di specializzazione in neurologia presso l’Università degli Studi di Innsbruck dove è stato affiancato soprattutto dei professori universitari Werner Poewe, Franz Gerstenbrand und Johann Willeit.  Infine ha lavorato come specialista presso l’ospedale di Brunico, dove lavora già ormai da 20 anni. Un particolare successo è stato ottenuto attraverso la creazione di un ambulatorio speciale, come quello per la sclerosi multipla, per la demenza ed il laboratorio neurosonologico. Il suo più grande impegno è la collaborazione al progetto interdisciplinare „Stroke Unit“, grazie al quale attraverso il precoce trattamento dei pazienti con ictus o sospetto ictus, aumentano le possibilità di sopravvivenza ossia si possono prevenire le conseguenze. Rungger lavora dal 1990 anche nell' organizzazione e valutazione del „Bruneck Studie“ e sostiene con grande piacere il progetto.

Il Direttore Sanitario Thomas Lanthaler è compiaciuto del fatto che sia stato possibile poter ricoprire i posti vacanti a Brunico, in tempi relativamente brevi, dopo il pensionamento e dopo il trasferimento dei primari in altri comprensori.  “Le nomine interne vengono viste in generale in modo critico ma rappresentano, in questo caso, sicuramente la scelta migliore. Sono contento che i colleghi abbiano presentato la loro candidatura. Spero perciò che i reparti trovino una nuova stabilità nel segno di una continuità sia per i pazienti che per i collaboratori che duri negli anni avvenire“, dice Lanthaler.

Anche il Direttore Generale Florian Zerzer si unisce alle parole del Direttore Sanitario. “Neurologia, Ginecologia e Servizio Psichiatrico sono tre importanti ambiti per Brunico e sono lieto che siamo riusciti a trovare tre Primari tecnicamente molto competenti e con una visione orientata al futuro. La competenza e la qualità di un'unità organizzativa sono legate alla sua gestione e sono convinto che in questo caso abbiamo trovato le persone giuste."

Informazioni per i media: Ripartizione Comunicazione, Marketing e Relazioni con il Pubblico dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige, tel. 0471 907153

(BE)



Altre notizie di questa categoria