Contenuto principale

In evidenza | 26.11.2018 | 17:49

Posto occupato: Azione contro la violenza sulle donne

In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, che si celebra il 25 novembre, anche l'Azienda sanitaria dell’Alto Adige sostiene l’iniziativa "Besetzter Platz - Posto occupato". Le sedie rosse hanno lo scopo di ricordare le donne vittime di violenza.

Bolzano giardino d'invernoZoomansichtBolzano giardino d'inverno

Una sedia vuota, a volte anche con una sciarpa, una borsa, delle scarpe: tutto rigorosamente rosso. Su quella sedia non si siede più nessuno. L'iniziativa "Posto occupato" è dedicata a tutte le donne che sono state vittime di una violenza di genere, il più delle volte perpetrata da una persona di loro fiducia. Ognuna di queste donne aveva un posto in famiglia, sull'autobus, nel luogo dove viveva, prima che il marito, l’ex partner, l’amante o anche uno sconosciuto mettesse fine alla loro vita. La sedia rossa vuota simboleggia il posto tenuto libero per loro.

La violenza sulle donne rappresenta un problema sociale di vasta portata. Il femminicidio ne è l’espressione più forte: la parola non descrive il sesso della vittima, ma piuttosto il motivo dell'omicidio, cioè l'uccisione di una donna a causa di una presunta violazione dell’equilibrio dei ruoli fra donne e uomini. È il più alto livello di violenza contro le donne, di solito la drammatica conclusione di un lungo periodo di conflitti, di sofferenza fisica e psicologica. Il termine "violenza domestica" descrive quel tipo di violenza che viene esercitata da parte di una persona di fiducia, perché di solito avviene all'interno delle mura della propria casa. L’iniziativa "Posto occupato" vuole essere una sollecitazione a reagire alla vergogna, all'impotenza e al silenzio. Non solo per le donne colpite, ma anche per i bambini, per le famiglie e per la cerchia di amici, le esperienze di violenza rappresentano un trauma che dura a lungo, paralizza e lascia grandi ferite.

Collaboratori e collaboratrici dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige molto motivati hanno allestito alcune sedie sia negli ospedali della provincia che in alcuni distretti, con l’intento di sensibilizzare le donne interessate a cercare aiuto e sostegno. Nella rivista "ëres - FrauenInfodonne" del Comitato provinciale per le Pari Opportunità sono elencati tutti i contatti dei centri dedicati alle consulenze (download). 

 

Informazioni per i media: Ripartizione Comunicazione, Marketing e Relazioni con il Pubblico dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige, tel. 0471 907139

(EGF/TDB)


San Candido Zoomansicht San Candido
Distretto Gries S. Quirino Zoomansicht Distretto Gries S. Quirino
Bolzano entrata principale Zoomansicht Bolzano entrata principale
Bolzano casse poliambulatori Zoomansicht Bolzano casse poliambulatori
Bolzano mensa Zoomansicht Bolzano mensa
Bolzano laboratorio centrale Zoomansicht Bolzano laboratorio centrale
Bolzano ingresso biblioteca Zoomansicht Bolzano ingresso biblioteca
Bressanone Zoomansicht Bressanone
Brunico Zoomansicht Brunico
Merano Zoomansicht Merano
Silandro Zoomansicht Silandro
Bolzano Direzione Medica Zoomansicht Bolzano Direzione Medica

Altre notizie di questa categoria