Contenuto principale

FAQ - Domande e risposte

Ricerca

[Mobilità, spostamenti e viaggi]

Quali sono le regole per gli spostamenti da e per l'estero?

Per le informazioni relative agli spostamenti da e per l'estero, si consiglia di consultare viaggiare in Italia e Europa o il sito del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale.

Fonte: Agenzia per la Protezione civile, Data: 09.02.2022

[Certificazione verde COVID-19]

Qual è la differenza tra Green Pass base (3G), Green Pass rafforzato o Super Green pass (2G) ed il Green Pass Booster?

Green Pass base (3G): indica la Certificazione verde COVID-19 attestante l’avvenuta vaccinazione anti-Sars-Cov-2, la guarigione dall’infezione Covid-19 o l’effettuazione di un test antigenico rapido o molecolare.
Green pass rafforzato o Super Green Pass (2G): si intende soltanto la Certificazione verde COVID-19 per vaccinazione o guarigione.
Green Pass Booster: si intende la Certificazione verde COVID-19 rilasciata dopo la somministrazione della dose di richiamo, successiva al completamento del vaccino del ciclo vaccinale primario. Chi non ha ancora fatto la dose di richiamo potrà utilizzare il Green Pass da ciclo vaccinale primario completato o da guarigione, ma dovrà presentare contestualmente un documento, cartaceo o digitale, di un test antigenico rapido o molecolare, eseguito nelle 48 ore precendenti, che attesti l'esito negativo al SARS-CoV-2.
Non è richiesto il Green Pass Rafforzato per i minori di 12 anni e per coloro che hanno un’idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con Circolare del Ministero della Salute del 4 agosto 2021

Fonte: FAQ Governo Italiano, Data: 15/01/2022

[Certificazione verde COVID-19]

Per quanto tempo è valida la relativa Certificazione verde COVID-19?

Il tempo di emissione e la durata della Certificazione variano a seconda della prestazione sanitaria a cui è collegata. Per ulteriori informazioni consultare questo link.

Fonte: FAQ Governo Italiano, Data: 15/01/2022

[Certificazione verde COVID-19]

Per avere il Super Green Pass o il Green Pass Booster bisogna scaricare una nuova Certificazione verde COVID-19?

Per il Super Green Pass basterà presentare agli addetti alle verifiche il Green Pass da vaccinazione o da guarigione già in tuo possesso. Sarà l’App VerificaC19 a riconoscerne la validità.
Se hai fatto una dose di richiamo (booster) di vaccino, ricorda che verrà emmessa una nuova Certificazione verde COVID-19 e riceverai via SMS o email un messaggio con un nuovo codice AUTHCODE per scaricarla. 
Se non dovessi riceverlo entro 48 ore dalla vaccinazione puoi provare a recuperarlo autonomamente su questo sito.

Fonte: FAQ Governo Italiano, Data: 15/01/2021

[Certificazione verde COVID-19]

Cosa fare se non ho ottenuto il Green Pass?

È possibile richiedere il Codice di autorizzazione per il Green Pass al seguente link: https://www.dgc.gov.it/spa/public/reqauth. Oppure, aprendo una richiesta di aiuto su https://greenpasshelp.civis.bz.it allegando tutta la documentazione utile. Anche la documentazione rilasciata dall’Azienda sanitaria, farmacie, laboratori di analisi, medici di medicina generale e pediatri di libera scelta che attestano l’avvenuta vaccinazione, la guarigione dall’infezione o l’esito negativo di un test hanno analoga validità della Certificazione verde Covid-19 (anche a livello nazionale) per l’arco temporale previsto specificatamente in ognuna delle casistiche sopra riportate. 

Fonte: Azienda Sanitaria dell'Alto Adige, Provincia Autonoma di Bolzano; data: 21.10.2021

[Certificazione verde COVID-19]

Il certificato COVID dell'UE è facoltativo per qualche fascia della popolazione?

I bambini al di sotto dei 12 anni non devono esibire alcun certificato.

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, data: 30.06.2021

[Certificazione verde COVID-19]

Perché devo comunque continuare a rispettare le norme sanitarie?

Secondo le ricerche scientifiche, il test antigenico rapido non può garantire al 100% che una persona risultata negativa al test non abbia sviluppato alcuna infezione. Tra le persone vaccinate o guarite la possibilità di infezione è molto ridotta, tuttavia non è da escludere. Per questo è importante rimanere prudenti e continuare a rispettare le norme sanitarie. Nei locali chiusi valgono le regole di prevenzione come fino ad ora.

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, data: 30.06.2021

[Certificazione verde COVID-19]

Un referto che attesta la presenza di anticorpi è valido per il certificato Covid dell'UE?

No, un certificato che attesti la presenza di anticorpi non vale per il certificato Covid dell'UE.
Al momento non esiste un valore di anticorpi che possa stabilire da quanto tempo è passata l'infezione e quanto la persona possa essere protetta. Dunque, la prova della presenza di anticorpi nel sangue non significa necessariamente che si sia protetti (immunità) contro l'infezione.

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, data: 30.06.2021

[Certificazione verde COVID-19]

Chi è definito guarito?

Si definisce clinicamente guarito da Covid-19 una persona che, dopo aver presentato manifestazioni cliniche (febbre, rinite, tosse, mal di gola...) diventa asintomatico per risoluzione della sintomatologia clinica presentata. La persona clinicamente guarita può risultare ancora positiva al test per la ricerca di SARS-CoV-2.

Attenzione: il certificato di guarigione può essere solo rilasciato se l'infezione da coronavirus è stata provata con un test dal risultato positivo.

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, data: 11.05.2021

[Quarantena e isolamento]

Un bambino della scuola dell’infanzia risulta positivo al tampone: tutti i bambini e tutto il personale di riferimento del gruppo saranno messi in quarantena?

No. Dal primo aprile, in presenza di almeno quattro casi di positività tra le alunne e gli alunni nella stessa sezione/gruppo classe, le attività proseguono in presenza e per docenti ed educatori, nonché per le bambine e i bambini che abbiano superato i sei anni, è previsto l’utilizzo delle mascherine Ffp2 per dieci giorni dall’ultimo contatto con il soggetto positivo.

In caso di comparsa di sintomi, è obbligatorio effettuare un test antigenico (rapido o autosomministrato) o un test molecolare. Se si è ancora sintomatici, il test va ripetuto al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto. In questo caso l’esito negativo del test è attestato con autocertificazione.

Fonte: Ministero dell'Istruzione, Azienda sanitaria dell'Alto Adige; Data: 05.04.2022

[Salute, prevenzione e trattamento]

È possibile fare il test antigenico presso il Medico di base?

Le informazioni su questa domanda si trovano su questa pagina.

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, data: 03.12.2020

[Quarantena e isolamento]

Per concludere l'isolamento devo effettuare un test PCR?

Fino ad ora, le persone positive necessitavano di un test PCR negativo per poter concludere l’isolamento. Ora, l'isolamento potrà terminare anche con un test antigenico effettuato in farmacia o dal Medico di Medicina Generale, sempre a condizione che la persona non presenti sintomi da 3 giorni. I test devono essere eseguiti da personale sanitario e registrati sulla piattaforma dell’Azienda sanitaria dell'Alto Adige. Possono essere utilizzati solo i test antigenici approvati dell'Unione Europea.

Va ricordato che i test per porre fine all'isolamento possono essere effettuati unicamente nelle farmacie, presso i medici di Medicina Generale, i pediatri di libera scelta, nei drive-in, negli appositi centri messi a disposizione dai comuni e presso fornitori autorizzati.

Fonte: Azienda Sanitaria Alto Adige, Ministero della Salute, data: 25.01.2022

[Quarantena e isolamento]

Se il tampone risulta positivo cosa devo fare?

Sarà contattato al più presto dal Dipartimento di prevenzione che le fornirà il certificato di isolamento e le darà tutte le indicazioni del caso. In attesa della chiamata deve stare in isolamento.

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, data: 22.03.2021

[Quarantena e isolamento]

Quanto dura l'isolamento delle persone positive che abbiano completato il ciclo vaccinale o abbiano ricevuto la dose booster da meno di 120 giorni? 

Il Decreto Legge del 31.12.2021 abbrevia la durata dell'isolamento in questi casi da 10 a 7 giorni per le persone contagiate che abbiano precedentemente ricevuto la dose booster, o che abbiano completato il ciclo vaccinale da meno di 120 giorni, purché le medesime siano sempre state asintomatiche, o risultino asintomatiche da almeno 3 giorni e alla condizione che, al termine di tale periodo, risulti eseguito un test molecolare o antigenico nasofaringeo con risultato negativo.

Si ricorda che per terminare il periodo di isolamento valgono unicamente i test con risultato negativo effettuati presso le farmacie, i medici di Medicina Generale, le/i pediatre/i, nei drive-in, nei centri allestiti dai comuni e in quelli autorizzati dallo stato. 

Fonte: Ministero della Salute, Azienda sanitaria dell'Alto Adige; data: 04.01.2022

[Salute, prevenzione e trattamento]

Ho fatto il test antigenico privatamente ed è positivo, cosa devo fare?

Deve verificare che la struttura privata abbia segnalato la positività all’Azienda sanitaria.

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige, data: 30.10.2020