Dipartimento di Prevenzione

Pidocchio del capo - Prevenzione e trattamento

Casi di pediculosi sono molto frequenti e non sono dovuti a scarsa igiene. Quanto prima viene scoperto un caso di pidocchi tanto più facile è il trattamento; inoltre può essere così evitata una ulteriore diffusione. La miglior prevenzione consiste nei controlli regolari e nella segnalazione tempestiva da parte dei genitori dei casi di pediculosi.

Foto @ K. Zernecke - Fotolia.com

Se vostro figlio presenta pidocchi o lendini avvertite immediatamente la scuola o l’asilo nido e i genitori dei compagni di gioco. I genitori dei compagni di classe verranno informati in maniera anonima del caso di pediculosi e saranno invitati a controllare i propri figli. Di pediculosi si dovrebbe parlare apertamente; è da evitare una discriminazione dei bambini colpiti.

Pidocchi e lendini

I pidocchi sono insetti lunghi 2,5-3 mm, grigi o marrone chiaro, si cibano di sangue e vivono esclusivamente sulla testa dell’uomo. I pidocchi non volano e non saltano. Il contagio avviene per contatto diretto da testa a testa, raramente attraverso lo scambio di copricapi o pettini.

I parassiti succhiano sangue dal cuoio capelluto a intervalli di qualche ora. I pidocchi hanno nella loro saliva una sostanza anestetica così la puntura non viene percepita, tuttavia in un secondo momento causa un fastidioso prurito.

Le uova o lendini sono biancastre e traslucide e vengono depositate alla radice del capello dalla femmina adulta di pidocchio. A differenza della forfora sono tenacemente attaccate al capello e non si eliminano con i normali pettini. Dopo alcuni giorni nascono le larve che in circa una settimana divengono pidocchi adulti. Le lendini vuote rimangono adese al capello.

Trattamento

Per il trattamento con prodotti chimici, (gel, spray, shampoo), fatevi consigliare dal vostro medico di fiducia o dal farmacista. Attenetevi alle indicazioni del foglietto informativo. Deve essere sottoposto a cura chi effettivamente presenta pidocchi o lendini. Trattamenti a scopo preventivo o più frequenti di quanto indicato nel foglietto informativo, non solo non hanno senso, ma producono anche una irritazione del cuoio capelluto. La rimozione delle lendini con gli appositi pettini e con le dita assicura un buon successo del trattamento.

Dopo 8-10 giorni è necessario ripetere il trattamento. Se nei giorni successivi all’applicazione del prodotto vi sono ancora pidocchi allo stato adulto è importante ripetere il trattamento anche utilizzando eventualmente altri prodotti.


Prevenire le malattie infettive