Contenuto principale

Servizio Psicologico Ospedaliero

Ist ein Bereich des psychologischen Dienstes und widmet sich speziell der psychologischen Betreuung der Patienten in den Abteilung und Diensten des Krankenhauses.

Contatti

Psicologia/Psicoterapeuta
Dott.ssa Astner Clara
E-Mail: clara.astner@as-bressanone.it
Tel.: 0472 813 100

Psicologa/Psicoterapeuta
Dott.ssa Alida Di Gangi
E-Mail: alida.digangi@as-bressanone.it
Tel.: 0472 813 100

Psicologo/Psicoterapeuta
Dott. Erwin Steiner
E-Mail: erwin.steiner@as-bressanone.it
Tel.: 0472 813 100

Segretaria
Brigitta Ebner
Tel.: 0472 813 100
Fax: 0472 813 109
brigitta.ebner@as-bressanone.it


A proposito di noi

„Quando il corpo è malato,anche l´anima ha bisogno di attenzioni“

Le persone a cui viene diagnosticata una malattia grave o cronica si trovano improvvisamente di fronte ad un profondo cambiamento della loro vita e devono spesso confrontarsi con tante domande, insicurezze, paure.

Questo malessere può spesso tradursi in sintomi veri e propri, quali ansie o dubbi riguardo la malattia, continuo senso di tensione, di stanchezza, di isolamento ovvero difficoltà a concentrarsi o a prendere decisioni, come pure disturbi che riguardano l‘appetito, il sonno o la sfera sessuale.

In altri casi, la malattia può aggravare problemi sociali, familiari o lavorativi precedenti o richiedere modifiche radicali nello stile di vita. Può anche verificarsi che i parenti della persona malata abbiano bisogno di consigli specifici per sostenere il proprio familiare nel percorso di cura. Infine, nell‘eventualitá che un paziente si trovi in uno stato palliativo, si rendono necessarie delle misure per migliorarne al massimo la qualitá della vita.

Per riuscire ad affrontare tutto questo può rendersi necessario che le indispensabili cure mediche vengano affiancate da un supporto psicologico.
È compito del Servizio Psicologico Ospedaliero offrire questo tipo di sostegno, nei diversi reparti ed ambulatori degli ospedali di Bressanone e di Vipiteno, e nei cosiddetti „ambulatori di terapia antalgica“, dove si offrono terapie contro i dolori.

Il nostro servizio è a disposizione dei pazienti:

  • affetti da tumore o cancro;
  • affetti da dolori cronici o da malattie o condizioni croniche di varia natura;
  • colpiti da malattie cardiovascolari, ad esempio infarto;
  • affetti da diabete;
  • che presentano problemi di incontinenza o urgenza urinaria;
  • affetti da disturbi sessuali.

L‘assistenza psicologica è rivolta in primo luogo ai malati stessi e, in caso di bisogno, anche ai loro familiari, avviene su richiesta dei pazienti durante la loro degenza e può continuare anche dopo la dimissione.


Servizi

  • Psicooncologia e cure palliative
  • Terapia antalgica psicologica
  • Psicocardiologia
  • Psicodiabetologia
  • Incontinenza urinaria
  • Disturbi sessuali
  • Contatti

Psicooncologia e Cure palliative

Ammalarsi di cancro rappresenta una minaccia esistenziale nella vita di una persona.
Il momento della diagnosi è di norma accompagnato da un profondo stato di shock. Forniamo sostegno in un momento così delicato ma anche un accompagnamento per le tante domande che sorgono. Ansia e depressione sono le fasi da affrontare. Anche la famiglia è ugualmente colpita dalla malattia. La consulenza psicologica per i parenti, compresi i bambini, può aiutare ad attivare le risorse che permettano ai vari membri della famiglia di gestire meglio la malattia...
Il periodo di trattamento è caratterizzato da incertezze, ansia e stati d'animo altalenanti. Un costante sostegno psicologico durante questo periodo può aiutare a ridurre l'incertezza, ritrovare la forza di vivere e orientarsi verso il futuro.
La conclusione del trattamento medico porta molti pazienti a chiedersi: "Adesso sono sano? Esiste la minaccia di una ricaduta?" e richiede un nuovo orientamento in termini di gestione della vita quotidiana, del lavoro, delle relazioni sociali. La presa in carico psicologica aiuta ad impostare in maniera positiva questo nuovo orientamento.
Se la malattia ritorna e la speranza di guarire si affievolisce... Arrendersi? Continuare a lottare?
Se dopo mesi o anni dalla diagnosi di cancro si delinea gradualmente l'impossibilità della guarigione, inizia un periodo di vita al quale molte persone sono insufficientemente o totalmente impreparate. Le parole più frequenti sono "non si può più fare nulla" che riassumono delusione e impotenza. È possibile che non si possa più sconfiggere la malattia, però anche in questo momento è possibile fare ancora molto per le persone malate. Invitiamo i parenti e le persone più strette per affrontare insieme delicatamente quest'ultimo periodo di vita.
"Le cure palliative sono un approccio che migliora la qualità della vita dei malati e delle famiglie che si confrontano con i problemi associati a malattie inguaribili, attraverso la prevenzione e il sollievo dalla sofferenza, per mezzo dell’identificazione precoce, della approfondita valutazione e del trattamento del dolore e di altri problemi, fisici, psicosociali e spirituali" (OMS – Organizzazione Mondiale della Sanità, 2002).
L' assistenza psicologica avviene in stretta collaborazione con medici e personale infermieristico.
Ogni reparto degli Ospedali di Bressanone e Vipiteno è assegnato a uno/a psicologo/a:

Dott.ssa Clara Astner: Reparto di Ginecologia
Dott.ssa Alida Di Gangi: Dipartimento di Chirurgia/Urologia/Traumatologia
Dott. Erwin Steiner: Reparto di Medicina Interna

Terapia antalgica psicologica

Il dolore è un' esperienza comune a tutti gli uomini. Il dolore acuto ha una funzione importante per la nostra salute. Esso ci mette in guardia rispetto i danni che potrebbero verificarsi e ci permette di intervenire per tutelare la nostra salute.
Il dolore cronico, invece, solitamente ha perso questa importante funzione. Esso non è tanto sintomo di una malattia sottostante ma è piuttosto una malattia che si caratterizza proprio per il dolore stesso. Questa malattia porta a gravi compromissioni in diversi settori: lavoro, contatti sociali, stato d'animo e pensieri. I giorni di assenza dal lavoro e le cure mediche portano a conseguenze economiche estremamente alte.
La ricerca in psicologia ha ampliato in maniera significativa le nostre conoscenze riguardo al dolore cronico, ha permesso diagnosi più accurate e terapie più efficaci. La terapia antalgica a livello psicologico da molti anni ricopre un ruolo importante nel trattamento interdisciplinare del dolore cronico.
Diagnosi e terapie per il dolore cronico sono a carattere interdisciplinare. Per questo motivo è richiesta una stretta collaborazione tra tutti gli operatori coinvolti nel trattamento del dolore (Anestesia, Psicologia, Psichiatria e Riabilitazione).
A livello psicologico l'obiettivo della terapia antalgica è quello di ridurre sia la sensazione di dolore sia i limiti che il dolore stesso comporta nella vita quotidiana e nel comportamento di una persona. L'intervento psicologico in questo ambito si orienta verso principi di trattamento consolidati, evidenze e risultati della moderna ricerca sul dolore.
Ambulatorio di terapia antalgica – Ospedale di Bressanone
L'ambulatorio interdisciplinare di terapia antalgica dell'Ospedale di Bressanone è nato nell'aprile 2005 ed è organizzato come segue:

Orari di apertura dell'ambulatorio: Giovedì 8:30 – 12:00
Stanza ambulatorio: Ambulatorio anestesiologico (Ospedale Bressanone)
Contattare: Segreteria – Anestesia (0472 812 502)
Verrà consegnato un questionario da compilare
Invio da parte del medico di famiglia, dai Reparti interni o esterni o dagli Ambulatori oppure tramite altri medici o Servizi per la salute.
Lettera del medico per la richiesta di terapia
Continuazione della terapia presso il medico di base

Dott.ssa Alida Di Gangi Ospedale di Bressanone
Dott. Erwin Steiner Ospedale di Bressanone

Psicocardiologia

Malattie legate al cuore come per esempio l'infarto costituiscono una grande sfida per i pazienti che ne sono stati colpiti. Il trattamento e la gestione della malattia giocano un ruolo importante nel processo di recupero.
Il periodo successivo all'infarto rappresenta, per la maggior parte dei pazienti colpiti, un nuovo periodo di vita. Possono sorgere molte domande: Tornerò a stare bene completamente? Potrò tornare a gestire la mia vita in maniera autonoma? Sarò in grado di tornare a esercitare la mia professione?
Le malattie cardiache possono avere profonde ripercussioni nella vita quotidiana e nell'autostima. Non è raro, in seguito alla comparsa di una malattia cardiaca, sviluppare ansia e depressione che vanno a incidere pesantemente sulla qualità della vita. Allo stesso tempo, però, anche il partner o la partner possono sviluppare queste paure.
Il Servizio Psicologico Ospedaliero offre sostegno durante il trattamento della malattia cardiovascolare, in caso di stati ansiosi o depressivi, nel percorso di cambiamento dello stile di vita, nella gestione dello stress, ecc..

Diabete e psicologia

Una diagnosi di diabete porta profondi cambiamenti ed è spesso causa di ansie, perchè si tratta di una malattia cronica, che è dunque sempre presente nella vita della persona che ne é affetta.
Il momento della comunicazione della diagnosi puó essere vissuto come una situazione assai minacciosa e le reazioni alle malattia sono tra le piú svariate.
Tuttavia il ruolo del paziente nel trattamento del diabete é fondamentale, perchè è lui che in ultima analisi, deve seguire con costanza e responsabilitá le prescrizioni terapeutiche. In quest'ambito la consulenza psicologica offre un sostegno specifico, favorendo l'aderenza alle terapie e lavorando sulla qualitá della vita.

L'intervento comportamentale sull'incontinenza urinaria

I problemi di continenza vengono spesso percepiti come un tema "tabú". In genere, chi presenta questo di problema tende in prima istanza ricorrere a strategie per cosí dire di "autoaiuto" -tipicamente, l'utilizzo di pannolini o salvaslip, la riduzione dell'assunzione di liquidi ed un piú frequete uso della toilette. Si calcola che in media trascorrano tre anni dalla comparsa del problema, prima che ci si risolva a cercare un aiuto professionale specifico. Ció spesso conduce ad inutili disagi e scadimento della qualitá di vita che nel peggiore dei casi possono contribuire ad isolamento sociale e malessere psicologico. Ció che in questi casi si dimentica é che l'auto-osservazione associata a modifiche coerenti dello stile di vita rappresentano spesso un grande aiuto che permette nel tempo, di mantenere sotto controllo i problemi di continenza.
L'intervento che viene offerto nel nostro servizio si basa su principii comportamentali ed avviene sempre in stretta collaborazione con l'ambulatorio di urologia di Bressanone, un centro accreditato dalla Federazione Italiana Incontinenza (FINCO)

Dott.ssa Alida Di Gangi: L'intervento comportamentale sull'incontinenza urinaria
Raggiungibile sotto il numero: 0472 813 100

Lunedì - Giovedì: 09:00 - 12:00
Venerdì: 11:30 - 13:00

Nel pomeriggio è possibile contattare la segreteria. La preghiamo, in questo caso, di lasciare il Suo nome, recapito telefonico ed orario (mattinata) in cui desidera essere contattato.

Servizio interdisciplinare dei disturbi sessuali

"L'organo sessuale piú importante di una persona si trova sempre fra le orecchie"

In questo modo il sessuologo americano Bernie Zilbergeld sottolinea il fatto che in certi casi, un disturbo sessuale puó originarsi od aggravarsi a causa della scarsa comunicazione e dai tabú.
È chiaro che gli accertamenti medici sono assolutamente necessari per escludere eventuali cause organiche. D'altra parte, comportamenti disfunzionali, pensieri o convinzioni riguardo se' stessi o il partner, come pure problematiche affettive o traumi precedenti possono causare o mantenere un disturbo sessuale, dove spesso informazioni scorrette ed aspettative irrealistiche ricoprono un ruolo importante.
Dal Giugno 2007, il Servizio Psicologico Ospedaliero offre nel quadro dell'Ospedale di Bressanone, un trattamento interdisciplinare dei disturbi sessuali
Requisito per il trattamento sono gli accertamenti medici che escludano possibili cause organiche. La terapia seguente, che avviene coinvolgendo entrambi i partner, si focalizza su come migliorare concretamente nella coppia, la funzione sessuale e la relativa comunicazione.
Il servizio collabora con gli ambulatori di ginecologia e di andrologia ed offre consulenze e terapie per i disturbi sessuali più diffusi: vaginismo e disturbi dell'orgasmo nella donna come pure disturbi erettivi ed eiaculazione precoce nell'uomo.

Dott.ssa Alida Di Gangi: Servizio interdisciplinare dei disturbi sessuali