Contenuto principale

Laboratorio centrale di patologia clinica

Contatti

Dove siamo: ospedale, edificio centrale, pianoterra, area viola
Primario:  doz. dott. Thomas Müller
Coordinatore: Roland Nocker
Segreteria: lunedì-venerdì ore 7.30-17.00
Orario di prelievo: lunedí-venerdí ore 7.00-10.00
tel. 0471 908 306
fax 0471 907 462
e-mail: labcentrbz@sabes.it

Prenotazioni: non sono necessarie prenotazioni (con l'eccezione dell'analisi del liquido seminale ed il test del sudore)

Centri di prelievo

 


Carta dei Servizi - Laboratorio Centrale di Patologia Clinica

A proposito di noi

Prima dell'analisi (Pre-analitica)

Pazienti ricoverati

Utenti ambulatoriali

Altri utenti esterni

Segnalazioni e Reclami

Collaboratrici e Collaboratori


Analisi

Elenco Analisi


News

02.10.2018 Dosaggio alluminio su siero e su urine
Poiché il dosaggio dell’alluminio è di scarsa rilevanza clinica e viene raramente richiesto, esso non viene più eseguito dal Laboratorio di Patologia Clinica di Bolzano.

31.07.2018 Nuovi intervalli di riferimento per i fattori della coagulazione
In data 31.07.2018 sono stati aggiornati i valori di riferimento dei fattori della coagulazione secondo Marques MB, Fritsma GA. Hemostasis 3rd Edition. AACC Press 2015.

09.07.2018  von Willebrand Disease (vWD)
Da oggi per la diagnostica del vWD verranno eseguiti sempre 4 parametri contemporaneamente: vWF:Ag (von Willebrand factor antigen), vWF:RCo (i.e., vWF:GP IbM, von Willebrand factor ristocetin cofactor activity), attività del Fattore VIII (clotting assay) e la ratio vWF:RCo/vWF:Ag. In questo modo, per la diagnosi del vWD, viene offerto un pannello di esami, secondo le indicazioni della letteratura attuale. A seconda del pattern dei risultati potrà rendersi necessario il cosidetto „Follow-Up Testing“, il RIPA-Test (ristocetin-induced platelet aggregation), l’analisi del vWF Multimer oppure l’indagine genetica. Per la diagnostica di base del vWD è necessario un prelievo di sangue citratato in provetta tappo blu. La richiesta della diagnostica di base del vWD deve essere effettuata elettronicamente come per tutti gli altri parametri di laboratorio.

20.06.2018 Il Laboratorio Centrale di Patologia Clinica di Bolzano è accreditato secondo la Norma UNI EN ISO 15189
Dal 20.06.2018 il Laboratorio Centrale di Patologia Clinica è stato accreditato dall’Ente di Accreditamento Italiano ACCREDIA secondo la norma internazionale UNI EN ISO 15189 – specifica per i laboratori medici. L’accreditamento ISO 15189 attesta al Laboratorio sia un elevato standard di qualità per l’esecuzione dei parametri accreditati, che una elevata competenza specialistica del personale. Un elenco dettagliato dei parametri accreditati è consultabile nell’ elenco degli esami accreditati.

23.04 -24.04.2018 Accreditamento del Laboratorio centrale di Bolzano secondo la Norma UNI EN ISO 15189
L’Ente di Accreditamento Italiano ACCREDIA ha effettuato la prima visita ispettiva presso il Laboratorio Centrale di Patologia Clinica di Bolzano (e tutti gli altri laboratori medici dell’Alto Adige). Tale visita ha come scopo quello di valutare la conformità del laboratorio alla norma internazionale UNI EN ISO 15189 – specifica per i laboratori medici. Tale norma, specifica per i laboratori medici, pone particolare attenzione sulla competenza specialistica del personale, sulla formazione continua del personale, sul miglioramento continuo e valutazione dei rischi, sulla verifica e validazione dei metodi, sulle informazioni per l’utente e sulla interpretazione dei risultati e consulenza specialistica. ACCREDIA ha valutato positivamente il laboratorio centrale. ACCREDIA ha inoltre individuato alcune proposte di miglioramento, che adesso dovranno essere implementate dal laboratorio centrale. Nei prossimi 4 anni, l’accreditamento prevede, oltre alla prima visita di valutazione, altre tre visite di sorveglianza. L’elenco completo delle analisi accreditate verrà pubblicato in occasione della delibera di accreditamento.

16.04.2018 Dosaggio di Rivaroxaban e Dabigatran
Da oggi è disponibile H24 la determinazione della concentrazione plasmatica rispettivamente di dabigatran e rivaroxaban; i metodi utilizzati sono HemosIL della ditta IL rispettivamente per dabigatran „Direct Thrombin Inhibitor Assay” e per rivaroxaban „Liquid Anti-Xa“. Per quest’ultimo vengono utilizzati calibratori specifici per il rivaroxaban. Insieme alla determinazione della concentrazione plasmatica di dabigatran o rivaroxaban vengono sempre contemporaneamente eseguiti PT, aPTT, tempo di trombina e attività anti-Xa per LMWH eseguiti su campione in sodio-citrato (provetta tappo blu). Le richieste dovranno essere inserite in modo informatico nel gestionale del Laboratorio.

11.04.2018 Nuovo ordine di refertazione dei parametri della coagulazione
Da oggi è stato modificato l’ordine di refertazione dei parametri della coagulazione. Tale ordine rispecchia al meglio il percorso diagnostico di laboratorio. Sono state inoltre modificate le descrizioni dei parametri coagulativi in modo da adeguarsi alle linee guida internazionali.

23.03.2018 Modifica del Layout del referto del Laboratorio
In data 23.03.2018 è stato modificato il Layout del referto del Laboratorio. Sulla nuova modalità di refertazione, accanto al nome dell’analita, all’esito e ai valori di riferimento, sono stati aggiunti il materiale e lo strumento sul quale vengono processati i campioni. In questo modo i referti del Laboratorio Centrale di Patologia Clinica di Bolzano soddisfano i requisiti della norma internazionale UNI EN ISO 15189 specifica per i laboratori medici.

19.03.2018 Nuovo intervallo di riferimento della vitamina D
Per la concentrazione sierica della vitamina D (i.e. 25-idrossi vitamina D3 e 25-idrossi vitamina D2) è stato introdotto sul referto l’intervallo di riferimento di 20-100 ng/mL. Le concentrazioni sieriche di 25-idrossi vitamina D3 e di 25-idrossi vitamina D2 continuano ad essere determinate in spettrometria di massa (LC-MS/MS), come riportato sul referto.

14.03.2018 aPTT in secondi
Da oggi è stata modificata la refertazione dell’aPTT (engl. Partial Thromboplastin Time). Nel referto del Laboratorio Centrale di Patologia Clinica di Bolzano, accanto al valore dell’aPTT-ratio viene riportato anche il relativo valore in secondi.


Modulistica

» torna alla lista dei reparti e servizi

 

Per aprire i documenti PDF contenuti in questa pagina ocorre installare un lettore PDF.
Se non ne hai già installato uno nel tuo sistema puoi scaricare:
Laden Sie sichen einen Freien PDF-Betrachter herunter
un lettore PDF libero
Adobe© Reader©
il programma Adobe© Reader©


Pubblicazioni scientifiche

Articoli scientifici pubblicati in PubMed- e/o in riviste indicizzate (JCR), dal 01.01.2018

(Gli autori, che al momento della pubblicazione di un lavoro prestavano attività presso il Laboratorio Centrale di Patologia Clinica, sono in grassetto)

 

 

2018

Mueller T, Egger M, Peer E, Jani E, Dieplinger B. Evaluation of sex-specific cut-off values of high-sensitivity cardiac troponin I and T assays in an emergency department setting - Results from the Linz Troponin (LITROP) study. Clin Chim Acta 2018; 487:66-74.
Publication type: Original article
[⇒PubMed] PMID: 30227114
Journal Citation Reports (JCR); Journal Impact Factor (JIF) 2016: 2,873

Giuliani S, Barbieri V, Di Pierro AM, Rossi F, Widmann T, Lucchiari M, Pusceddu I, Pilz S, Obermayer-Pietsch B, Herrmann M. LC-MS/MS based 25(OH)D status in a large Southern European outpatient cohort: gender- and age-specific differences. Eur J Nutr. 2018, in press.
Publication Type: Original article
[⇒PubMed] PMID: 30088075
Journal Citation Reports (JCR); Journal Impact Factor (JIF): 4.423

Mueller T, Egger M, Peer E, Dieplinger B. 5th generation cardiac troponin I and T assays in clinical routine - A head-to-head comparison with data from the Linz troponin (LITROP) study. Clin Chim Acta 2018;485:195–204.
Publication Type: Original article
[⇒PubMed] PMID: 29958891
Journal Citation Reports (JCR); Journal Impact Factor (JIF) 2016: 2,873

Hacker S, Dieplinger B, Werba G, Nickl S, Roth GA, Krenn CG, Mueller T, Ankersmit HJ, Haider T Increased serum concentrations of soluble ST2 predict mortality after burn injury. Clin Chem Lab Med 2018, in press.
Publication Type: Original article
[⇒PubMed] PMID: 29949506;
Journal Citation Reports (JCR); Journal Impact Factor (JIF) 2016: 3,432

Pusceddu I, Kleber M, Delgado G, Herrmann W, März W, Herrmann M. Telomere length and mortality in the Ludwigshafen Risk and Cardiovascular Health study. PLoS One 2018;13: e 0198373
Publication Type: Original article
[⇒PubMed] PMID: 29920523
Journal Citation Reports (JCR); Journal Impact Factor (JIF) 2016: 2,806

Dieplinger B, Egger M, Luft C, Hinterreiter F, Pernerstorfer T, Haltmayer M, Mueller T. Comparison between activated clotting time and anti-activated factor X activity for the monitoring of unfractionated heparin therapy in patients with aortic aneurysm undergoing an endovascular procedure. J Vasc Surg 2018; 68:400-407
Publication type: Original article
[⇒PubMed] PMID: 29571622
Journal Citation Reports (JCR); Journal Impact Factor (JIF) 2016: 3,536

Herrmann M, Pusceddu I, März W, Herrmann W. Telomere biology and age-related diseases. Clin Chem Lab Med 2018; 56:1210-1222
Publication type: Review
[⇒PubMed] PMID: 29494336
Journal Citation Reports (JCR); Journal Impact Factor (JIF) 2016: 3,432

Egger M, Dieplinger B, Mueller T. One-year in vitro stability of cardiac troponins and galectin-3 in different sample types. Clin Chim Acta 2018;476:117-22.
Publication type: Original article
[⇒PubMed] PMID: 29170106
Journal Citation Reports (JCR); Journal Impact Factor (JIF) 2016: 2,873

Giuliani S, Corvetta D, Lucchiari M, Herrmann M. Evaluation of the analytical and clinical performance of the Fujirebio Lumipulse® G 25-OH vitamin D assay. Ann Clin Biochem. 2018;55:302-304.
Publication Type: Letter to the Editor
[⇒PubMed] PMID: 29169257
Journal Citation Reports (JCR); Journal Impact Factor (JIF): 1.983

 

 

Ultimo aggiornamento il: 13 settembre 2018