Contenuto principale

Ospedale di Bressanone | 16.07.2018 | 15:17

Euregio Transplant fa tappa presso l’Ospedale di Bressanone

Anche quest’anno si è svolto l’Euregio Transplant Tour con partenza da Innsbruck verso il Lago di Garda con più di 70 ciclisti e per una durata di 3 giorni. I partecipanti provenienti da 6 diverse nazioni e di cui la maggior parte sono persone trapiantate, hanno avuto così modo di sottolineare l’importanza della donazione di organi. Anche si è potuto dimostrare, che nonostante un trapianto è possibile condurre una vita normale.

Pedalare per la donazione organiZoomansichtPedalare per la donazione organi

Nell’ambito della tappa programmata presso l’ospedale di Bressanone, nel parco del Sanatorio, il 6 luglio il gruppo è stato accolto calorosamente dalla direttrice medica dell’ospedale di Bressanone, dott.ssa Elisabeth Montel e dal direttore amministrativo dott. Markus Thaler.

La dott.ssa Montel ha sottolineato, in presenza della presidentessa dell’AVIS di Bressanone, sig.ra Renate Prader e del presidente dell’AIDO locale, sig. Remo De Paola, l’importanza del Euregio Transplant Tour per i seguenti aspetti:

Oltre a sensibilizzare i cittadini sull’importanza della donazione degli organi e dlle attività sportive come componente di uno stile di vita sano, viene anche ricordata la buona collaborazione transfrontaliera nell’ambito della donazione organi tra le province di Bolzano e Trento e il Tirolo del Nord.

Inoltre è stato ringraziato anche il presidente del Transplant Sportclub Alto Adige, sig. Michael Prenner, e tutti i partecipanti di questo tour. Dopo un pasto offerto ai ciclisti il gruppo si è avviato verso la prossima tappa Bolzano.

(HP)



Altre notizie di questa categoria