Contenuto principale

In evidenza | 04.12.2017 | 15:41

Diritto all‘informazione – Giornata della Trasparenza nell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige

Per dare la possibilità a collaboratori e collaboratrici nonché ai partecipanti esterni di informarsi sulle procedure all’interno dell’amministrazione, il 4 dicembre 2017 l’Azienda sanitaria dell’Alto Adige ha organizzato la Giornata della Trasparenza. Nell’ambito di questa manifestazione si sono discussi più settori mirati, come lo sviluppo dei sistemi informativi ed il sostegno attraverso l’informatica, la riorganizzazione dei servizi, procedure e prestazioni, obiettivi per la salute, obiettivi per lo sviluppo, accesso dell’utenza e privacy. Tematiche che hanno interessato e reso partecipi collaboratori e collaboratrici, fra gli altri presenti al convegno anche la difensora Civica Gabriele Morandell.

Diritto all‘informazione (da sinistra): Marco Cappello, Maria Murgia, Beatrix Eppacher, Tanja Lageder, Markus MarsonerZoomansichtDiritto all‘informazione (da sinistra): Marco Cappello, Maria Murgia, Beatrix Eppacher, Tanja Lageder, Markus Marsoner

Nel suo discorso di benvenuto Marco Cappello, direttore della Ripartizione Legale e Affari Generali, ha dichiarato: “Rendere un’azione amministrativa più trasparente ed introdurre miglioramenti nell’accesso alle informazioni per i cittadini e le cittadine sono obiettivi che l’Azienda sanitaria come sempre intende mettere coerentemente in pratica. Spesse volte le informazioni aiutano a rispondere a interrogativi in modo tale che nessuno avrebbe potuto prevedere. Pubblicare informazioni è quindi opportuno anche se al momento non si può ancora immaginare a chi e come potranno essere utili”.

Marco Cappello, Responsabile per la prevenzione della corruzione e della trasparenza (RPCT) ha illustrato le novità introdotte dal piano triennale per la prevenzione della corruzione e la trasparenza 2018-2020, informando in particolare che quest’ anno sono stati coinvolti anche i seguenti ambiti: Servizio per le Dipendenze – assegnazione di alloggi e asilo nido aziendale - parco macchine – Servizio provinciale di Medicina dello sport – Servizio aziendale di Medicina del lavoro. Ha ricordato che il piano anticorruzione contiene anche una sezione dedicata alla trasparenza, che è coordinata al piano delle performance, ha discusso in merito all’unità organizzativa aziendale competente per i procedimenti disciplinari, sottolineando che nel corso del 2017 sono stati coinvolte anche la Direzione sanitaria e quella tecnico-infermieristica ed ha ricordato che costituisce sforzo particolare dell’Azienda quello di riorganizzare l’intero sistema di gestione delle prenotazioni.

Altre novità introdotte nel corso dell’anno: istituzione della commissione farmaceutica aziendale per i dispositivi medici, il cui compito principale è la razionalizzazione e omogeneizzazione dei dispositivi medici in uso nei vari Comprensori, il progetto di dematerializzazione delle ricette farmaceutiche, la predisposizione di un regolamento aziendale per le sponsorizzazioni e le donazioni, che disciplini la materia al fine di introdurre una procedura chiara ed uniforme in tutta l’Azienda e l’introduzione di una commissione di garanzia che eviti la possibilità astratta che si possa instaurare un rapporto diretto tra il singolo dipendente e un soggetto terzo (sponsor o donante), l’organizzazione di ben 13 corsi di formazione in tema di trasparenza, integrità e anticorruzione per dirigenti sanitari, infermieristici e amministrativi.         

Tanja Lageder, Responsabile della posizione organizzativa "Staff - Trasparenza e Integrità", ha presentato le novità che la Sezione „Amministrazione trasparente" (la quale è visitabile su http://www.asdaa.it/it/amministrazione-trasparente.asp) ha subito, a seguito del D.lgs. n. 97/2016, il quale ha modificato il D.Lgs. n. 33/2013. La relatrice ha sottolineato che alcuni obblighi di pubblicazione sono stati abrogati e allo stesso tempo ne sono stati inseriti di nuovi. A titolo esemplificativo, non devono più essere pubblicati la c.d. burocrazia zero e il benessere organizzativo, invece p.e. i criteri di formazione delle liste d’attesa rappresentano un nuovo obbligo di pubblicazione. La relatrice ha fatto altresì presente che l’intera sezione bandi di gare e contratti è stata rielaborata tenendo conto tra l’altro della circolare ACP (Agenzia per i procedimenti e la vigilanza in materia di contratti pubblici di lavori, servizi e forniture ) n. 3/2016 del 29.12.2016. Dopodiché la Responsabile dello Staff ha illustrato l'accesso civico, come previsto dall'art. 5, comma 1 del D.Lgs. n. 33/2013 e s.m.i. e l’accesso civico generalizzato, presentando anche i nuovi moduli di richiesta. Infine la relatrice ha richiamato l’attenzione sul neo introdotto registro degli accessi civici generalizzati.

Maria Murgia, in qualità di Referente aziendale per la Privacy dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige, ha parlato delle sfide che l’Azienda sanitaria si ritrova a dover affrontare alla luce del nuovo Regolamento Europeo nr. 679/2016 nonché delle trasformazioni attualmente in atto: E-Health e sanità digitale.

Markus Marsoner, Direttore della Ripartizione Controlling e Responsabile per la pianificazione aziendale ha presentato il nuovo Piano delle performance dell’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige - strumento finalizzato alla gestione dei risultati in termini di efficacia ed efficienza. Marsoner ha spiegato che il Piano delle performance è uno strumento per la pianificazione ed il controllo pluriennale, comprendente obiettivi, prestazioni nonché dati finanziari e costituisce la base per il bilancio di previsione. La pianificazione viene effettuata in un arco temporale di tre anni. Si tratta di una pianificazione continua, dove, trascorso il primo esercizio, si pianifica il periodo triennale successivo. Decorso l’anno, viene redatta un’apposita relazione annuale sul Piano delle performance.

Questo permette di garantire l’organicità nella pianificazione e nella gestione mediante l’integrazione della pianificazione delle performance con la redazione del bilancio e con altri aspetti rilevanti del ciclo delle performance, quali l’ulteriore sviluppo delle performance di gestione tramite il miglioramento della pianificazione e controllo, l’attuazione della trasparenza e della prevenzione della corruzione, della pianificazione del fabbisogno e sostegno in ambito informatico, della riorganizzazione dei servizi, processi e prestazioni, obiettivi della salute  ed obiettivi all’ottimizzazione della gestione clinica così come obiettivi di sviluppo, misurazione e valutazione dell’Azienda”.

Informazioni per i media:
Ripartizione Comunicazione, Marketing e Relazioni con il Pubblico, tel. 0471 907 153

(BG)



Altre notizie di questa categoria